Grafton – La Ghost Town di Butch Cassidy

A circa metà del film diretto da George Roy Hill, i due pistoleri si ritirano in una verde vallata. Qui con Etta, la moglie di Sundance Kid (Robert Redford), Butch (Paul Newman) fa una lunga pedalata in bicicletta.

Location di questa scena è la piccola città abbandonata di Grafton in Utah, una Ghost Town a sud dello Zion National Park, nella cittadina di Rockville.

Indirizzo: Grafton, Utah 84767, Stati Uniti.

Trovarla però non sarà semplicissimo. Venendo da Zion proseguite sulla E Main Street, all’altezza di Rockville svoltate a sinistra su Bridge Rd (qui le coordinate). All’imbocco della strada c’è un piccolo cartello in legno, quasi invisibile. Proseguite e non vi preoccupate se avete l’impressione di essere entrati in una strada privata, non lo è. Superate il ponte e svoltate a destra in Grafton Rd. Da qui in poi tutto dritto fino alla città. Unico neo: la strada si farà sterrata e tutt’altro che curata. In caso di pioggia valutate bene il da farsi, anche in base all’auto che avete. Noi ce l’abbiamo fatta senza problemi, a velocità ridotta, con una Nissan Sentra.

Poco prima della città, incontrerete il vecchio cimitero. Vale assolutamente una visita. Un po’ spettrale, in gran parte ricostruito, racconta bene come fosse facile perire nel West a fine ‘800, tra incidenti col cavallo, indiani e soprattutto malattie, sopravvivere fino la maggiore età era tutt’altro che facile.

Edna pronta per il remake de La Casa nella Prateria

Arrivati a Grafton proseguite fino alla vecchia Chiesa. Troverete un cartello di spiegazione e la storia della cittadina. La Ghost Town è stata ristrutturata nel corso degli anni da un’associazione locale, ristrutturazione tutt’ora in corso, all’interno delle case troverete alcuni cartelli che vi pregano di non rubare l’arredamento, in quanto originale dell’epoca. C’è molta fiducia nei turisti, ci sono alcune telecamere sull’area ma nessun sorvegliante, quindi comportatevi come persone civili. Anche perché ricordate: dovete tornare sulla strada, costeggiare alcuni ranch locali, e generalmente i rancheros sono armati!

Altre raccomandazioni: io eviterei l’orario del tramonto, le case all’interno sono tutto uno scricchiolio e sarei pronto a giurare sulla presenza di topi sotto le assi. Inoltre in alcune case le porte se chiuse dal vento, non si aprono dall’interno.



Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.